CIBO Ricette tipiche

Baccalà mantecato una squisitezza da provare in mille modi

Baccalà Mantecato Ph Facebook Trattoria Gianni Bologna

Il baccalà o bacalà è un piatto tipico di tutta la nostra Regione. Non esiste mai una stessa e unica ricetta per la stessa deliziosa ricetta culinaria. Basta spostarsi anche di pochissimo e qualcosa cambia. Diciamo che ogni famiglia la personalizza come meglio crede, anche a seconda dei gusti dei propri commensali, piuttosto che dei prodotti a disposizione. Se poi si tiene presente che la cucina è anche fantasia e bisogna assecondare il proprio estro senza timore di sbagliare… vi renderete subito conto che ogni pietanza cambia in base alla mano di chi lo prepara. Io, ad esempio, sono una che si muove spesso ad occhio, assaggiando durante la preparazione per capire, seduta stante, cosa manca e cosa potrebbe fare la differenza.

Baccalà

Qualsiasi sia il tipo di baccalà che desiderate preparare, da quello alla vicentina a quello mantecato alla veneziana o al tocio, è fondamentale tener presente che l’ingrediente principale nonché il più prezioso, resta la pazienza. Senza quella, non otterrete un gran risultato. Dovete partire dal presupposto che la cucina si inonderà di un particolare profumo, che il tempo richiesto è parecchio. Diciamo che non dovete perderlo di vista e che la cottura è decisamente lenta. Vi basti pensare che il baccalà deve essere ammollato in acqua fredda per due notti. Ricordatevi di cambiare l’acqua almeno due volte al giorno. Mattina e sera è il minimo sindacale. Se volete comprarlo già ammollato, fate pure ma il risultato finale garantisco che sarà chiaramente diverso.

Risotto Al Baccalà Ph Facebook Osteria Dal Socio Pizzeria Con CucinaRisotto Al Baccalà Ph Facebook Osteria Dal Socio Pizzeria Con Cucina

Dopo questa operazione, procedete a diliscarlo, eliminate la pelle e fate dei pezzi. Se preferite potete anche tenerlo intero. Vi ricordo che il baccalà in Veneto è lo stoccafisso secco ovvero il merluzzo fatto essiccare che prima di essere cucinato deve essere reidratato. Nel resto d’Italia, invece, il baccalà è il merluzzo conservato sotto sale. Ma torniamo alla nostra ricetta. Cosa ne dite di provare a farci un ottimo risotto? Vi assicuro che è una leccornia straordinaria. Ad ogni modo per il nostro piatto serve del baccalà in bianco. Quello mantecato andrà benissimo. Dovrete farlo bollire per una ventina di minuti in acqua fredda e 200 ml di latte. Diciamo fino a quando risulterà essere morbido. Ricordatevi di schiumarlo e di tenere il liquido da parte. Scolatelo e mettetelo in una planetaria, altrimenti il vostro braccio munito di frusta diventerà l’arma segreta di cui avvalersi. Addizionate l’olio, meglio se di arachidi, circa 150 ml a filo e parte del liquido di cottura fino ad ottenere una crema compatta. Aggiustate di sale e di pepe nero.

Risotto con il baccalà mantecato alla veneziana

INGREDIENTI:
baccalà bianco;
riso del Delta del Po;
brodo vegetale o di pesce se ne avete a disposizione;
grana padano grattugiato;
burro;
prezzemolo;

Baccalà Ph Facebook Il CairoliBaccalà ph Facebook Il Cairoli

PROCEDIMENTO:
Fate tostare il riso in una casseruola dai bordi alti in un pochino d’olio d’oliva. Sfumate con vino bianco e aggiungete il baccalà. Mettete il brodo, circa due mestoli a persona e, dopo aver mescolato, coprite controllandolo di tanto in tanto. Rabboccate di brodo se necessario ed evitate che si attacchi. A cottura ultimata, spegnete il fuoco. Sbattete la pentola in modo rilasci l’ultimo amido, unite il burro e il grana per ultimare la mantecatura. Servite ben caldo con una bella spolverata di prezzemolo finemente tritato sopra.
Et voilà, il pranzo è servito!

 

In copertina baccalà mantecato ph Facebook trattoria gianni bologna

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Baccalà mantecato una squisitezza da provare in mille modi ultima modifica: 2019-07-17T10:51:15+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top