FESTE E SAGRE

Epifania: il 6 gennaio è un giorno festivo per tutti

Christmas Crib Figures 1905869 1920

L’Epifania tutte le feste porta via! E da domani i ragazzi tornano sui banchi di scuola e si ricomincia il solito e quotidiano tram tram che li vedrà impegnati fino a chiusura dell’anno scolastico. Fino a giugno quindi. Certo, ci saranno altre vacanze, come quelle per il Carnevale e per la Pasqua…ma non lunghe come quelle natalizie! Ad ogni modo il 6 gennaio è un giorno segnato in rosso sul calendario anche per i lavoratori. Ma perchè? Perchè la Befana porta dolci e carbone?

Etimologia della parola Epifania

Procediamo con ordine. Scopriamo innanzitutto il significato di questa parola. Epifania. Deriva dal greco epìphaneia e vuol dire apparizione, manifestazione, rivelazione. L’Epifania è una festa religiosa cristiana. E’ il giorno in cui Dio ha deciso di rivelare al mondo la nascita di suo Figlio. Ci hanno pensato i Magi adorandolo. Sono arrivati a Betlemme da lontano e hanno visto la stella cometa di cui si parla anche nell’Antico Testamento, l’hanno seguita e sono perciò giunti alla sua grotta. Non si sa se fossero davvero solo tre. Secondo il Vangelo di Matteo erano saggi astrologi che provenivano da Oriente per adorare il re dei Giudei. Non ci sono fonti sul fatto che fossero realmente re ma cominciarono ad essere chiamati così

Holy Three Kings 3888 1920

Inizialmente si credeva che il 6 Gennaio fosse anche il giorno in cui Gesù era stato battezzato nel fiume Giordano nonchè il giorno del suo primo miracolo avvenuto a Cana. Solo nel IV secolo la Chiesa riuscì a farlo diventare una festa religiosa e ricordato solo per l’adorazione dei Magi. Inoltre il fatto che i Re Magi abbiamo riconosciuto Gesù e che loro provenissero da diversi paesi molto distanti, anzi si può dire da diversi continenti, portando doni chiamati Melchiorre, Baldasserre e Gaspare, sottolineava il fatto che si era rivelato non solo agli ebrei, ma a tutti i popoli.

Dal Vangelo secondo Matteo

Ma perchè i Magi portarono oro, incenso e mirra? Cosa simboleggiavano realmente? L’oro è facile intuire che è un regalo degno di un re e quindi sottolineava la regalità del Figlio di Dio. L’incenso sprigiona profumo e fumo quando brucia. Nelle Chiese viene usato durante le funzioni religiose. Dalla terra sale verso l’alto. Può quindi arrivare a Dio e serviva a far capire l’essenza divina di Gesù. La mirra, invece, è una resina che veniva al tempo usata per profumare i morti imbalsamandoli. Gesù era umano. La Passione viene così in qualche modo anticipata.

Christmas Crib Figures 1060026 1920

Ed è oggi il giorno in cui, tradizionalmente, nel presepe si spostano davanti alla Natività le statuette dei re Magi. Non solo. Oggi è anche l’ultimo giorno in cui tenere l’albero e il Presepe. Da domani bisogna ripulire casa e giardini da ogni genere di addobbo natalizio. Una curiosità è quella che l’Epifania fu soppressa per un periodo. Nel 1978 è stata cancellata dalle festività per poi essere reinserita nel 1985, tramite decreto del Presidente della Repubblica Italiana.

Fonte da https://tg24.sky.it/cronaca/approfondimenti/epifania-significato-cosa-si-festeggia.html. Foto da pixabay.

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!
Epifania: il 6 gennaio è un giorno festivo per tutti ultima modifica: 2020-01-06T10:10:07+01:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top