COSA FACCIAMO EVENTI

Il gran finale di Tra Ville e Giardini XX a Villa Badoer

Tra ville e giardini

Che il pubblico di Tra ville e giardini XX fosse canterino e che non si lascia pregare per partecipare ai cori con gli artisti, già ne ha dato prova durante tutta la stagione. Ma che fosse anche ballerino è una novità. Canta, balla, fa il trenino e accende le torce dei cellulari come nei momenti d’atmosfera all’Arena di Verona, il pubblico di Tra ville e giardini XX, incalzato ieri sera, 14 agosto, dai travolgenti Soul System in Soul Jam concerto, all’Arena giardino Don Arrigo Ragazzi di Ceneselli (Rovigo). Due arene diverse, ma la musica in fondo unisce a tutte le latitudini e in tutte le forme. E’ semplice, ma efficace questo messaggio di integrazione socioculturale, che viene dalla band italo-ghanese made in Verona, Soul System, trionfatrice di X Factor 2016, che ha portato una ventata di simpatia, energia e ritmo sul palco di Tra ville e giardini.

Soul System a Ceneselli

Il quintetto spacca, come si dice nel mondo dei talent. Insomma, convince tutti, anche dal vivo. Leslie NKum Sackey, Samuel Nyame Bismarck Jr in arte “Don Jiggy” (rapper e song writer), David Anokye Yeboah (basso), Ainoo Joel (tastiere), Alberto Patuzzo (batteria). Hanno un passato gospel, genitori che ascoltavano Michael Jackson, Bob Marley e la black music. Le sonorità Anni ’80, la dance music Anni ’90, tanto amata dal gruppo, mixate con soul, r&b moderno, hip pop, funk nel quale inseriscono il rap e aggiungono spunti elettronici. Tutte queste influenze musicali recuperate insieme, danno un sound fresco e accattivante, che esplode di colore ed allegria. In scaletta presentano le grandi cover in cui hanno brillato anche ad X Factor e che sono contenute nel loro Ep di debutto.

Soul System Tra ville e Giardini

Come “Holy grail”, “Where is the love?”, “Gold digger”, “Thinking out loud”. Tra i primi pezzi presentano orgogliosamente il primo loro brano originale scritto in italiano, il nuovissimo Coma (pubblicato a maggio di quest’anno), scritto col cantautore Zibba, che mette in contrapposizione una base allegra ed estiva col testo d’amore malinconico per raccontare il termine di una relazione. Sulle note di “Un attimo ancora” tutta l’Arena di Ceneselli accende le torce dei cellulari. E’ tutto un agitare di braccia a ritmo, un battere le mani, un saltare davanti al palco, incalzati da quel Laslie, ragazzone in braghette corte, che non è fermo un nanosecondo e si tira dietro la platea dall’inizio alla fine del concerto, spalleggiato da Don Jiggy che scende pure tra il pubblico. Dal loro album d’esordio “Back to the future”, i cinque Soul System estraggono i pezzi più interessanti.

Tra ville e giardini chiude a Villa Badoer

Si chiude la stagione 2019 della rassegna di spettacolo Tra ville e giardini. La ventesima edizione lascerà il ricordo indelebile di concerti emozionanti e di incontri dal grande spessore artistico. L’appuntamento conclusivo sarà un grande e festoso concerto nella cornice di Villa Badoer a Fratta Polesine (Ro), con la partecipazione di un’altra stella del firmamento musicale italiano: Raphael Gualazzi, nel suo “Piano solo” tour, domenica 18 agosto 2019, alle 21 e trenta. L’ultimo regalo di Tra ville e giardini XX si inoltra, quindi nel grande jazz classico rivestito di sonorità contemporanee.

Raphael gualazzi Tra ville e giardini

Un viaggio in bilico tra musica colta e cultura pop come solo Raphael Gualazzi, cantautore e pianista poliedrico, sa fare, fondendo le tante suggestioni americane blues, jazz, soul, country e rock con le radici mediterranee. Questo concerto, che vede Gualazzi accompagnato soltanto dall’inseparabile piano a coda, si preannuncia come un viaggio unico ed emozionante tra grandi classici, standard jazz ed i successi della sua discografia dagli esordi fino al presente. Dal suo ultimo album “Love live peace” (2016) ai precedenti lavori, indietro fino alla vittoria di Sanremo Giovani nel 2011, non mancheranno certo le moderne hit: “La fine del mondo”, “Follia d’amore”, “L’estate di John Wayne”, “Don’t Stop” accanto a “A Three Second Breath”, “Zuccherino dolce”, “Buena fortuna”, “Lotta Things” e “Liberi o no”.

Fonte e foto interne: Tra ville e Giardini. Foto copertina: Polesine24.

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Il gran finale di Tra Ville e Giardini XX a Villa Badoer ultima modifica: 2019-08-15T22:49:46+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top