EVENTI Non categorizzato STORIA

“Paesi che vai” racconta la Lendinara Risorgimentale

Riprese Lendinara Risorgimentale Ph Francesca Zeggio

RAI Uno, Paesi che vai: puntata registrata a Lendinara presso il Giardino Ca’ Dolfin Marchiori nel periodo Risorgimentale. La troupe di RAI Uno insieme a Livio Leonardi, il conduttore del programma televisivo, dopo la calorosa accoglienza da parte del Sindaco Luigi Viaro e della disponibilità di Fam. Marchiori per l’utilizzo del balcone e del giardino Ca’ Dolfin, si sono trattenuti tutto il pomeriggio tra registrazioni e riprese nella Lendinara Risorgimentale. Fondamentale il coordinamento ben organizzato con il Gruppo Risorgimentale Lendinara e gli Amici di Garibaldi, Nicola Gasparetto della Biblioteca e degli assessori Zeggio Francesca e Franco Fioravanti.

Mettere in luce la nostra storia

Molti i figuranti presenti che sono passati dall’indossare l’abito di popolano per ascoltare e applaudire il discorso di Garibaldi al suo arrivo a Villa Marchiori e quindi dal balcone, agli abiti eleganti della nobiltà che frequentavano il Giardino romantico. La promozione della Città avviene anche da questo tipo di contatti che dopo aver conosciuto Lendinara, faticano a trascurare particolari che rendono la nostra Città unica.

Lendinara Risorgimentale Riprese Rai Ph Francesca ZeggioRiprese Paese che vai.

“Per l’occasione è stato letto un estratto del discorso del Generale del 25 febbraio 1867 pronunciato dallo storico balcone che si affaccia sulla via in seguito dedicata allo stesso Garibaldi. Un grazie particolare a tutti i partecipanti, e a coloro che si sono esibiti nelle vesti di Garibaldi, del sindaco Domenico Marchiori, padrone di casa, di Jessie White, di Alberto Mario e di Teresita, figlia di Garibaldi. Oltre che a ringraziare Mayra Giacobbe del Gruppo Risorgimentale e il presidente di Amici di Garibaldi il Prof. Marco Chinaglia. Auspichiamo che questo momento di condivisione e divulgazione nazionale delle nostre memorie storiche e dei valori espressi dai nostri conterranei sia il tassello di un percorso piu’ampio e sinergico di divulgazione della realta’ risorgimentale lendinarese e polesana.”

Comunicato stampa.

Il Risorgimento

Inutile dire che noi di itLendinara del network italiani sosteniamo il pensiero che per dare luce e forza alla propria terra bisogna raccontarlo attraverso la propria storia. Raccontarlo, quindi, giustamente attraverso gli occhi di chi lo ha vissuto e lo vive. L’intreccio con il Risorgimento è stato forte, basti pensare al lendinarese Alberto Mario, che partecipò alla Terza guerra d’Indipendenza con la moglie Jessie White. E’ stato un importante patriota italiano, tanto da essere uno dei protagonisti del tempo. Nonostante il carcere e l’esilio non rinunciò mai a portare avanti le sue idee. Entrambi attivisti e presenti. Spesso in prima linea nelle varie lotte.

Figuranti Riprese Lendinara Risorgimentale Ph Francesca ZeggioFiguranti riprese Lendinara Risorgimentale

La memoria, dunque, è sicuramente un valore aggiuntivo che va coltivato e rispettato. Il Museo del Risorgimento che si trova a Palazzo Boldrin, noto anche con il titolo di Cittadella della Cultura, è un bellissimo esempio di come prendersi cura del nostro passato. Un luogo questo in cui si ha la possibilità di ammirare cimeli e documenti rivivendo in modo unico quell’epoca. Doveroso sottolineare l’impegno della città nel dare e fornire a tutti i ricordi del passato. Le iniziative rivolte in questo senso negli anni sono state davvero moltissime. Certamente non ne mancheranno di nuove e sostenerle è il minimo che si può fare vista la loro importanza.

 

Foto di Francesca Zeggio, assessore alla cultura. In copertina: riprese Lendinara Risorgimentale.

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

“Paesi che vai” racconta la Lendinara Risorgimentale ultima modifica: 2019-09-27T09:55:47+01:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top