ARTIGIANATO BAR CIBO DOVE MANGIAMO INTERVISTE LUOGHI DI RITROVO PERSONAGGI STORIE

Pasticceria Zanotto, la storica attività delizia Lendinara dal 1969

Pasticceria Zanotto

Vittorino Zanotto è un giovane senza paura di sognare, figlio di un panetterie. Dato che fantasticare non costa nulla, decide di farlo in grande. Immagina di gestire una meravigliosa pasticceria, una di quelle che amano sorprendere e regalare calore in un ambiente friendly, facendoti sentire come a casa. Nel 1969 riesce a  dare forma ai suoi desideri e si lancia in questa impresa che a molti poteva sembrare un salto nel vuoto. Lui e la moglie Graziella acquistano senza esitazione la vecchia pasticceria nel cuore di Lendinara. Le idee non mancano e nemmeno la voglia di fare. All’interno della sua bottega, la sperimentazione nasce in modo molto naturale, introducendo nuovi prodotti, ampliando l’offerta e utilizzando anche tecniche di lavorazione diverse dalle classiche.

Non arrendersi mai

  Pasticceria Zanotto

Amata e apprezzata da i loro clienti, l’attività fortunatamente viene sostenuta subito dai Lendinaresi. Chi frequenta la pasticceria viene coccolato e viziato, come solo chi ama il proprio lavoro sa fare. Vittorino ha perciò la possibilità di ampliare il suo laboratorio e il suo negozio e non ci pensa su due volte. Dopo soli 5 anni dall’inizio del suo viaggio professionale, ecco la sua prima grande trasformazione. Era il 1974. Olio di gomito, sacrifici, sudore ma anche caparbietà, capacità di risolvere i problemi senza perdersi d’animo, credere fortemente nel proprio destino tanto da aggiornarsi, provare, mettersi in discussione continuamente sono doti che non sono mancate all’interno della Pasticceria Zanotto. E nel 1986 rivoluzionano nuovamente il loro modo di lavorare creando un ulteriore spazio innovativo: la caffetteria.

Per chi non lo sapesse, questo reinventarsi costa un grande sacrificio, non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista personale. Superare la zona di comfort non è affatto una cosa che tutti sono disposti a fare. Oltrepassare la linea di sicurezza significa andar oltre ai propri limiti, rischiare. Siamo tutti molto bravi a dire che la vita inizia dove finisce questa zona, ma in realtà varcarla per l’incertezza è davvero difficile. Soprattutto se si pensa al proprio lavoro. A quella sicurezza economica che ci permette di avere una vita dignitosa e di assicurarla ai nostri cari. Una forma mentale che sicuramente in quegli anni era di pochi imprenditori lungimiranti, che magari venivano pure considerati folli agli occhi di molti.

Investire su se stessi

Pasticceria Zanotto Pasticceria Zanotto

Vittorino purtroppo muore prematuramente nel 1989 e sono la moglie con i figli, Monica e Simone, a raccogliere la sua eredità, continuando ad investire nel sogno del padre, facendolo diventare anche il loro. Mamma Graziella ha ormai lasciato completamente il controllo da qualche anno, esattamente dal 1997. Così sono i figli supportati dal valido aiuto della moglie di Simone, Erika, a proseguire la corsa iniziata da Vittorino. Hanno creato una grande famiglia, fatta di collaboratori fidati e di una clientela che li supporta nelle loro scelte. Non si può infatti non aver notato che nell’ultimo decennio l’arte della pasticceria ha subito grandi evoluzioni e cambiamenti. Sono evidenti a tutti.

Pasticceria Zanotto Pasticceria Zanotto

La pasticceria moderna è in continua trasformazione. Si tratta di una rivisitazione costante della classica, con teorie e tecniche sempre più all’avanguardia. Necessario investire sul proprio profilo professionale con corsi di aggiornamento. Non dimentichiamoci poi delle rivoluzioni in campo tecnologico, che i laboratori devono assolutamente seguire, se vogliono restare al passo con i tempi e continuare a lavorare. Ecco che, mantenendo una mentalità assolutamente aperta a questo tipo di possibilità, la Pasticceria Zanotto nel 2006 inventa un dolce: la Puazza. Decidono di valorizzare la città, dando forma all’artigianato e alla tradizione culinaria di Lendinara. Noi siamo certi abbiano ancora molto da raccontarci.

 

Si ringrazia la Pasticceria Zanotto per disponibilità e foto utilizzate.

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Pasticceria Zanotto, la storica attività delizia Lendinara dal 1969 ultima modifica: 2018-11-26T11:28:51+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top