CIBO Ricette tipiche

Stinco al forno: un sapore tutto da scoprire!

Stinco Al Forno Ph Facebook Hotel Ca' Del Bosco Selva Di Cadore (bl)

Lo stinco di maiale viene preparato un po’ in tutta Italia ma non solo! Anche nel resto d’Europa è molto apprezzato. Basti pensare alla Germania. Prepararlo non è facilissimo ma se si ottiene la giusta morbidezza, in bocca si potrà godere di una strepitosa esplosione di sapore. Sicuramente quello più gettonato è al forno. State sempre ben attenti a non bucare la polpa onde evitare si disperda del prezioso succo. Non dimenticatevi mai di servire questo piatto con deliziosi antipasti che variano dalle patate alla polenta piuttosto che verdure crude come il cappuccio tagliato alla julienne o cotte coma la verza stufata.

Stinco di maiale

Varie sono le versioni che si possono preparare con cottura al forno. Noi ve ne proponiamo una con l’utilizzo di varie materie prime tipiche del Polesine. Il maiale è sicuramente parte integrante della nostra alimentazione e fa parte della tradizione culinaria di tutto il Veneto. Lo stinco è un taglio particolare ed è la parte che si trova tra il ginocchio e il piede. Decisamente gustoso e per nulla costoso. Deve essere cucinato a lungo ed è quasi prevalentemente venduto per intero. Non è propriamente considerata carne magra ma non è nemmeno così grassa e ricca di calorie come si è portati erroneamente a pensare. Ma passiamo alla sua preparazione.

Stinco Al Forno Ph Facebook Nicola TezzaStinco al forno ph Facebook Nicola Tezza.

INGREDIENTI:
3 stinchi di maiale;
un paio di spicchi d’aglio bianco polesano DOP;
1 rametto di rosmarino;
salvia, circa 6 foglie;
timo;
crema di senape;
miele del Delta del Po;
vino bianco;
olio extravergine d’oliva;
una noce di burro;
farina;
brodo vegetale;
sale e pepe.

PREPARAZIONE:

Mescolate assieme senape e miele, usando rispettivamente 3 e 2 cucchiai. Dopo aver lavato accuratamente gli stinchi di maiale, spennellateli con tale composto. Quindi fateli rosolare su ambo i lati in una pirofila che può essere usata anche in forno con l’olio, gli spicchi di aglio interi, la salvia, il rosmarino e un pochino di timo. Bagnate con del vino bianco e addizionate un paio di mestoli di brodo vegetale preparato precedentemente. Ora mettete il tutto in forno a 180º per 1:30 circa. Consigliamo di coprire la teglia con della carta d’alluminio, ripiegandola bene lungo i lati per evitare che durante la cottura fuoriesca il vapore.

Stinco Di Maiale Al Forno Ph Facebook Pizzeria Friggitoria Griglieria Da MainStinco di maiale al forno ph Facebook Pizzeria-Friggitoria-Griglieria da Main

Controllate la cottura e se pronto, rimettetelo in forno senza carta per far asciugare leggermente il sughetto per un’altra oretta circa. Gli stinchi dovranno presentarsi dorati e lucidi. Se vi sembra che si stiano asciugando troppo rimettete la carta, magari forandola leggermente. Per evitare di perdere una parte importante del piatto, si consiglia di togliere gli stinchi una volta pronti dalla placca da forno e addizionare in quest’ultima una noce di burro e della farina, q.b. Magari potete filtrare il succo prima di preparare questa speciale salsina con cui ricoprirli prima di servirli. Et voilà, il piatto è pronto per essere servito e gustato!

 

Fonti Cucina Polesana e https://www.cucchiaio.it. In copertina stinco al forno ph Facebook Hotel Ca’ del Bosco – Selva di Cadore (BL).

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Stinco al forno: un sapore tutto da scoprire! ultima modifica: 2019-07-31T13:31:30+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top