itLendinara

CULTURA EDIFICI STORICI

Il Teatro Ballarin di Lendinara, un gioiello da riscoprire

Gioielli Teatro Ballarin1

Scopriamo le avvincenti vicende di un antico e bellissimo edificio storico di Lendinara, il Teatro Ballarin, in occasione di una grande mostra; l’evento è proposto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo a partire dal 13 marzo in Palazzo Roncale, a Rovigo; e si intitola Quando Gigli, Pavarotti e la Callas…. I Teatri Storici del Polesine. Il piccolo gioiello d’arte e cultura si trova in via G.B. Conti; ed è prospicente ad una piazzetta intitolata di recente all’illustre liutaio lendinarese Domenico Montagnana.

Teatro Ballarin
La facciata del Teatro Ballarin di Lendinara e il monumento a Giuseppe Marchiori – Foto: pagina Facebook del Teatro

Il Ballarin di Lendinara

L’interno è un bellissimo esempio di design contemporaneo; è elegante e funzionale. La facciata invece, è l’emblematico esempio dell’architettura
istituzionale dell’Ottocento
. La sua costruzione parte da un edificio preesistente; è di origine quattrocentesca, e detto il Granarazzo; il nome deriva dalla sua funzione di grande deposito di granaglie e vettovaglie voluto dagli Este; è l’epoca in cui Lendinara appartiene al loro dominio.

Teatro Ballarin Foto Giuseppe1
Facciata del Teatro Ballarin di Lendinara – Foto: Giuseppe Padoan

Le origini del Teatro Ballarin

Il 9 novembre 1812 Girolamo Ballarin in società con Giovanni
Maria Bertazzi
acquista il Granarazzo; si tratta di un imponente deposito di vettovaglie; è lungo e stretto, costruito al tempo degli Estensi; la documentazione archivistica e la cartografia storica ne attestano l’originaria localizzazione e la donazione alla nobile famiglia Mario con investitura del 6 marzo 1466; mentre in momenti successivi, va in proprietà alle famiglie Dolfin e Soranzo. È situato a poca distanza dalla Piazza Maggiore, oggi Risorgimento, di Lendinara. L’edificio fronteggia, attraverso una piazzetta, il corso dell’Adigetto; i due proprietari affidano i lavori di riadattamento ad uno degli architetti più rinomati del ferrarese; si tratta di Antonio Foschini; è l’autore anche del Teatro Comunale di Ferrara.

Teatro Comunale Ferrara Facebook
Il Teatro Comunale di Ferrara – Foto: pagina Facebook del T. Comunale

Lo stile dal gusto neoclassico

Il progetto si ispira ad un severo gusto neoclassico; e persegue l’obiettivo di di conferire la massima funzionalità alla struttura. Una relazione accompagnatoria dei prospetti grafici, indirizzata ai committenti lendinaresi, illustra la scansione degli spazi in quattro precise unità: Ingresso, Vestibolo, Uditorio e Scena. Del primo ambiente colpisce la presenza di una polita trattoria in piccolo attrezzata di cucina, cantina e dispensa. L’adiacente vestibolo a pianta ellittica offre una maggiore ricercatezza: un luogo di tutta eleganza e per la figura avente, e per li ornamenti allusivi, e per l’unione con esso del caffè e del corpo di guardia.

L’inaugurazione del Teatro Ballarin

A decorare l’edificio i due soci chiamano il pittore bolognese Giuseppe Tadolini; allievo di Pelago Palagi. E finalmente avviene la solenne inaugurazione il 3 settembre del 1814, di un elegantissimo teatro; sul modello di quello, ben più imponente, di Ferrara. Il suo aspetto è molto lontano dall’attuale. L’avvocato Francesco Nobili pubblica a sue spese un libretto con la Descrizione del nuovo teatro di Lendinara, dedicandolo ai suoi concittadini. L’idea di costruire un teatro stabile nasce dagli incontri fra gli appassionati di teatro; tra essi il Nobili ricorda il poeta e avvocato Giovanbattista Conti con la moglie e la figlia, lo studioso Pietro Perolari Malmignati, autore del Sigismondo, e molti altri illustri lendinaresi.

Disegni di Foschini e Tadolini
Foto da: LENDINARA – notizie e immagini per una storia dei beni artistici e librari

I lavori con la nuova proprietà di Giorgio Voltolini

Nel 1863 il teatro diventa proprietà di Giorgio Voltolini; egli provvede a far ampliare il palcoscenico e a dotarlo di nuove attrezzature; oltre ad eseguire diversi lavori migliorativi di tutto l’edificio nel complesso, il nuovo proprietario si occupa di abbellire la facciata con marmi ed altri ornamenti; e si affida per queste modifiche, all’architetto decoratore Carlo Invernici di Milano.

Il Teatro Ballarin e lo Stile Liberty

Il teatro viene nuovamente modificato nel 1915; è oggetto infatti di un riammodernamento in stile liberty-floreale; le nuove decorazioni vengono eseguite dal pittore bolognese Carlo Baldi. Nel 1948 avviene poi una vera e propria trasformazione: da teatro, ormai in crisi irreversibile, a cinema. È in questo modo che dell’armonioso e funzionale teatro all’italiana creato dal Foschini, non rimane proprio più nulla. Purtroppo però, anche questa nuova funzione di cinematografo entra in crisi; e la conseguenza è che negli anni Ottanta le porte del Ballarin vengono tristemente chiuse.
Il vuoto lasciato si fa però sentire; la sua mancanza viene percepita da tutti; è così che nasce l’idea di riportarlo in vita.

L’Amministrazione Comunale e il Teatro Ballarin

L’Amministrazione Comunale di Lendinara infatti ne rileva la proprietà; e costituisce poi un Consiglio d’Amministrazione per la salvaguardia e il ripristino. Finalmente il 2 settembre 2007, dopo lunghissimo declino, riapre i battenti il teatro restaurato, con un concerto che lo avvia alla sua nuova vita.

Sera Foto Giuseppe1
Il Teatro Ballarin illuminato nelle ore serali – Foto: Giuseppe Padoan

Gli eventi al Teatro Ballarin

Il Teatro Comunale Ballarin da allora ha ospitato un’ininterrotta serie di
Stagioni di Prosa capaci di catalizzare un crescente apprezzamento; inoltre ha saputo aprirsi ai giovani proponendo forme di spettacolo pensate per loro e rafforzando la collaborazione con le istituzioni scolastiche; è anche divenuto la cornice degli appuntamenti cittadini di spicco; ed è tornato ad essere luogo identitario per la comunità lendinarese; in questo modo vedono una certa riattualizzazione gli intendimenti originari che spinsero Giovanni Maria Bertazzi e Girolamo Ballarin, e il loro folto gruppo di amici appassionati di teatro, a costituire il teatro stabile.

Ballarin Interno Attuale
Foto: pagina Facebook del Teatro Ballarin

Fonti editoriali: osservatoriospettacoloveneto.it; LENDINARA – notizie e immagini per una storia dei beni artistici e librari – di P.L. Bagatin, P. Pizzamano, B. Rigobello

Il Teatro Ballarin di Lendinara, un gioiello da riscoprire ultima modifica: 2021-02-24T08:30:10+01:00 da Elisa Padoan

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x