CONSIGLI UTILI Ricette tipiche STORIE TRADIZIONI

Farina di mais, usata non solo per preparare contorni ma anche ottimi dolci!

Farina di mais, ph il dolce la Puazza della Pasticceria Zanotto

Tra i prodotti tipici lendinaresi non possiamo certo dimenticarci quello più tradizionale: la polenta che viene fatta con la farina di mais. Con questo ingrediente troviamo specialità pazzesche, le cui ricette restano un segreto inconfessabile, come per esempio la Puazza. Si tratta di un dolce tipico di Lendinara creato dalla Pasticceria Zanotto. Un’idea che prende vita nel 2006 per dare lustro alla storia della nostra città con le sue tradizione culturali e culinarie. Gli ingredienti, sapientemente utilizzati, sono quelli locali mescolati con la farina unita a burro, uova, mandorle e nocciole per dare forma ad una prelibata squisitezza artigianale di vanto e prestigio.  Questa creazione è nata con la partecipazione dell’Amministrazione Comunale, ma anche quella di uno storico e di uno scultore. Fantastica iniziativa che mette in risalto i punti di forza culinari di Lendinara.

Farina di mais, ph il dolce la Puazza della Pasticceria Zanotto
Dolce la Puazza ph Pasticceria Zanotto

Torta di farina di mais

Prendendo spunto da alcuni di questi ingredienti, vi proponiamo una ricetta di facile preparazione e decisamente gustosa. Dal sapore morbido ma rustico. Un grande classico di tutte le case: torta di mele con farina di mais e noci.

Ingredienti:
farina di mais 100 g;
farina tipo 00 250 g;
3 uova;
zucchero 90 g;
burro 125 g;
1 bustina di lievito;
un pizzico di cannella in polvere o grattugiata;
pure di mele 600 g e 1 mela intera;
noci e nocciole tritate.

Preparazione

Farina di mais - Torta di mele ph MagUp
Farina di mais – Torta di mele ph MagUp

Esistono diverse varianti di farina di mais. Personalmente escluderei quelle a grana grossa per la preparazione di biscotti o dolci. In Polesine è molto rinomata quella Biancoperla. La pannocchia di questa pianta ha grandi chicchi bianco perlacei dalla cui macinazione si ottiene una farina fine particolarmente dolce. Io suggerisco di utilizzare proprio questo tipo per i motivi che vi ho appena illustrato.
Un altro suggerimento che mi permetto di darvi è come ottenere la purea. Dovete sbucciare e tagliare a cubetti alcune mele. Cucinate al vapore, in modo che mantengano intatti gusto e proprietà. In merito vi ricordo che è meglio non aggiungere acqua, proprio per evitare di disperdere il loro sapore. Ricordatevi di schiacciare la frutta con i lembi di una forchetta o semplicemente potete utilizzate il passaverdure.

Nel mentre, lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero e la cannella precedentemente unite assieme. A seguire aggiungete uova, le mele cotte, le farine ed il lievito cercando di ottenere un impasto omogeneo. A tale proposito vi suggerisco di utilizzare un setaccio, proprio per evitare la formazione di fastidiosi grumi. Addizionate noci e nocciole. Dopo aver imburrato e infarinato uno stampo (vi sconsiglio la tortiera perchè l’acqua della frutta potrebbe fuoriuscire dalla cerniera), versatevi il composto ottenuto all’interno. Guarnite il dessert con spicchi di mela precedentemente preparati. Infornate per 30 minuti a 180º per circa 40 minuti, stando attenti che non si colori troppo. Se vi sembra questo il caso, potete coprirla con dell’alluminio. Ricordatevi di cospargerla di zucchero a velo prima di servirla! Date sfogo alla fantasia e applicate le vostre varianti. Le ricette vanno perfezionate anche in virtù del proprio gusto personale, quindi via libera alle proprie interpretazioni.

Buon divertimento e buon appetito! 

 

Fonte ricetta http://www.biscottoclandestino.com. Foto copertina Farina di mais, ph il dolce la Puazza della Pasticceria Zanotto

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Farina di mais, usata non solo per preparare contorni ma anche ottimi dolci! ultima modifica: 2018-12-19T09:33:34+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top