CIBO CONSIGLI UTILI

Torta di mele con la mela campanina detta della nonna!

Mela Campanina Ph Facebook La Campagna Appena Ieri

Ottobre non è molto lontano e la mela campanina, coltivata anche nelle nostre zone, sta per arrivare sulle nostre tavole. Diciamo che già da fine Settembre è possibile trovarla. Ovviamente dipende anche da come è stata la stagione. Un frutto che era un tuttofare perchè deliziava i nostri palati ad ogni ora del giorno. Colazione, merenda, pranzo o cena difficile era ed è che manchi nei cestini della frutta dei tavoli delle nostre sale da pranzo!

Cotta al forno è sempre molto apprezzata sia dai bambini, per il suo inconfondibile sapore, che dagli anziani, per la sua preziosa morbidezza. Molto diffusa nel mantovano, zona d’origine assieme al modenese, e nell’Emilia Romagna, è coltivata anche in quel di Rovigo, Adria, Badia Polesine, Canaro, Costa di Rovigo, Crespino, San Martino di Venezze e Trecenta oltre che a Lendinara. E’ una mela a lunga conservazione, questo significa che non necessita del frigo per mantenersi. Qualità indispensabile nel passato, quando non esisteva ancora proprio il frigo.

Proprietà

E’ un antiossidante davvero pazzesco. Si parla di una caratteristica di ben 4 volte superiore rispetto alle mele normali! Molta a molti come mela della nonna piuttosto che come mela campanina. I contadini la adoravano anche perchè non temeva il freddo. Le sue dimensioni sono piccole, ha una buccia sottile e la polpa è bianca. E’ davvero profumata e gustosa. Solitamente di colore verde, veniva stesa al sole per 5 giorni circa in modo che assumesse il caratteristico colore rosso. Già nel 1877 veniva esporto in direzione Venezia e altre città, almeno questo è ciò che si evince da uno scritto di Don Felice Ceretti  del periodico “L’Indicatore Mirandolese”.

Mela Campanina Al Forno Ph Facebook Claudio OltremariMela campanina al forno ph Facebook Claudio Oltremari

Nell’immediato dopo guerra, viene accantonato in quanto il mercato richiedeva mele di maggiori dimensioni e pi economiche. E’ proprio l’Emilia Romagna a ritirarla fuori dal cilindro agli inizi degli anni ’90. Nel 2007 viene annoverata tra le eccellenze “Terre di Pico” e da parecchi anni Modena ha lanciato un progetto per salvaguardala e diffonderla. Fa parte dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT) e del Repertorio volontario regionale delle risorse genetiche agrarie dell’Emilia-Romagna. Usata anche per la fare la mostarda, noi la proponiamo per fare un’ottima torta di mele.

Ricetta

INGREDIENTI:
1 kg mele campanine;
4 uova;
200 g di burro;
200 g di zucchero;
250 g di farina 00;
lievito per dolci;
50 g pinoli e 100 g noci se gradite.

PROCEDIMENTO:

Io non amo molto l’uvetta per cui ho omesso di scriverla tra gli ingredienti, ma chiaramente se voi ne apprezzate la presenza potete aggiungerla tranquillamente. Personalmente mi tengo per ultima l’operazione di tagliare le mele a fettine sottili, onde evitare diventino troppo scure. L’alternativa è cospargerle di un pochino di succo di limone. Quindi procedo con il lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Una volta ottenuto un composto spumoso si procede con l’aggiunta delle uova. Montate adeguatamente.

Mela CampaninaTorta con mela campanina ph da sito lacortedidotti.com

Addizionate in seguito la farina e il lievito in modalità setaccio, onde evitare la formazione di grumi. Inserite parte delle mele ( se preferite queste potete tagliarle a cubetti), dei pinoli e delle noci mescolando delicatamente. Versate il tutto nella tortiera e guarnite a piacere, secondo proprio gusto, con il resto delle mele, dei pinoli e delle noci rimasti. A forno preriscaldato a 180º fate cuocere per una 40 di minuti, fino a quando non supererà la prova stuzzicadenti. Ossia, una volta inserito lentamente nel dolce, tornerà fuori pulito. Buon divertimento!

 

 

Fonti: http://www.cavoloverde.it, http://www.melacampanina.it, https://it.wikipedia.org.
Ricetta: http://www.melacampanina.it.
In copertina la mela campanina ph Facebook La Campagna appena ieri.

Sibilla Zambon

Autore: Sibilla Zambon

Rodigina, ingegnere informatico, appassionata di viaggi e tecnologia, mamma sprint e cuoca per diletto!

Torta di mele con la mela campanina detta della nonna! ultima modifica: 2019-09-11T09:39:16+02:00 da Sibilla Zambon

Commenti

To Top